Come essere felice adesso.

Perchè non dovresti essere felice ?

La felicità è un tuo stato d’animo positivo, di appagamento che proviamo sin dalla nascita e per provare questa sensazione devi solo rimuovere tutto quello che non ti rende felice.

Come fare ?

Continua a leggere questo articolo perché ti darò subito dei suggerimenti pratici per portare gioia nella tua vita.

Tu devi essere felice! Adesso! … è un tuo diritto esserlo ora!

“A scuola mi chiesero cosa volessi diventare da grande, risposi “felice”.

Mi dissero che non avevo capito l’esercizio ed io dissi loro che non avevano capito la vita.”

John Lennon

La felicità è dentro di te.

Nessun evento, persona o situazione può creare la tua felicità, perché inizia da dentro di te. Si può avere tutto ma se non si riesce ad essere felici, non lo si apprezza e si sta male lo stesso.

  • Quando avrò più soldi sarò felice?
  • Quando avrò la casa dei miei sogni sarò felice?
  • Se non avessi questo problema sarei felice?

Ho sentito tante persone e l’ho detto anch’io per anni…

“Se non avessi questo, se potessi avere quello …”

Deleghiamo la nostra felicità agli altri, al desiderio di avere qualcosa o qualcuno ma non funziona cosi.

La nostra felicità si trova già dentro di noi e non fuori; dobbiamo solo imparare a vederla.

La felicità è uno stato interiore e non dipende da nessuno, abbiamo la piena responsabilità, siamo noi che decidiamo come sentirci.

Perdiamo la felicità quando:

  • vogliamo avere ragione a tutti i costi con il nostro partner,
  • rispondiamo a qualcuno che ci taglia la strada con l’automobile,
  • ce la prendiamo perché la fila alla posta è troppo lunga,

… e tutte le volte che proviamo emozioni negative che generano stress.

Ogni volta che reagiamo ad uno stimolo esterno e ci facciamo influenzare , perdiamo il nostro potere e un po’ della nostra felicità.

” C’è una grande felicità nel non volere, nel non essere qualcosa, nel non andare da qualche parte.”

Jiddu Krishnamurti 

Chi ti vieta di essere felice in ogni momento?

Non permettere agli altri di renderti infelice, non dargli questo potere.

Assumiti la responsabilità di essere felice, è un tuo diritto ma anche un dovere nei confronti di te stesso e della società;

da persona infelice non servi a nessuno perché è la tua gioia di vivere che contribuisce al benessere dell’umanità.

Noi siamo nati con la gioia di vivere, di amare, di imparare cose nuove, di essere felici.

Quando siamo piccoli non cerchiamo la felicità perché proviamo gioia incondizionata.

Osserva un bambino, come ti sembra? Felice vero?

Da bambini siamo felici perché viviamo nel momento presente;

la nostra mente non vaga, non pensa a cosa deve fare o a cosa abbiamo fatto in passato.

L’obbiettivo del bambino è divertirsi, imparare, scoprire cose nuove e quando litiga con un altro bimbo o prova dolore, dopo qualche minuto se ne è già dimenticato, non porta rancore, non prolunga la sofferenza perché si ama.

Crescendo perdiamo la gioia di vivere.

Alla nostra nascita impariamo dal mondo che ci circonda tramite i cinque sensi: tutto quello che vediamo, ascoltiamo e proviamo, lo memorizziamo dentro di noi e diamo per scontato che quelli siano gli insegnamenti giusti;

siamo come un computer nuovo in cui devono essere inseriti dei programmi!

(Per approfondire questo argomento leggi subito” La Guida al Rilassamento“).

Purtroppo però, non sempre gli insegnamenti che assorbiamo sono quelli corretti per noi, adatti alle nostre esigenze.

Poche persone hanno educato inconsapevolmente i figli alla vera felicità.

Anche la società e il mondo in cui viviamo ci allontanano dalla gioia di vivere, ci insegnano ad apparire più che a essere; attraverso:

  • la pubblicità,
  • la televisione,
  • i giornali,
  • i social Network,

… sembra che tutti ci spronino ad essere sempre meglio dell’altro e a competere continuamente sin da piccolissimi.

L’educazione che abbiamo ricevuto potrebbe averci resi persone tristi, timorose, insicure, preoccupate del futuro e sostanzialmente infelici.

Anche i nostri genitori potrebbero aver contribuito a tutto questo, in modo forse totalmente involontario, perché anche loro hanno imparato a comportarsi così e a loro volta anche i loro genitori

 Sono dinamiche che ci trasmettiamo da sempre!

Frasi come queste ora condizionano la nostra esistenza:

  • “I bravi bimbi non piangono, sei brutto quando piangi! “
  • “Le brave bambine non si arrabbiano, mettiti seduta composta!”
  • “Non ti allontanare che c’è il lupo che ti porta via!”

Sembrano frasi innocenti, ma insegnano al bambino a reprimere le sue emozioni, ad avere paura, a preoccuparsi.

Gli insegniamo a non piangere e a non esternare il loro stato d’animo.

Gli suggeriscono di trattenere e reprimere le sue emozioni ed in tal modo queste si ripresenteranno dopo anni, sotto forma di rabbia, paura, ansia, depressione, tristezza o aggressività.

Ponderiamo bene le parole ed i concetti che esprimiamo parlando con i bambini … è davvero molto importante!

Fortunatamente possiamo eliminare tutte quelle credenze limitanti che affliggono da sempre la nostra vita;

attraverso il metodo in 3 passi, che spiego nella mia Guida al Rilassamento, potrai eliminare dal tuo inconscio tutte queste abitudini emotive che ti limitano e che non ti fanno emergere realmente per ciò che sei.

Una persona serena e consapevole di se stessa.

Ora ti spiegherò un esercizio di rilassamento per iniziare questo viaggio alla ricerca della felicità e per consentirti di trovarla nell’unico luogo in cui si trova, ovvero dentro te stesso.

Per ritrovare la gioia di vivere, sarà necessario rimuovere, giorno dopo giorno, tutto ciò che ti impedisce di essere felice.

Come ?

Esercizio: Come essere felice adesso.

Svolgi questo semplice ed efficace esercizio di rilassamento con questa sequenza in 3 passi:

Siediti comodamente o sdraiati e chiudi gli occhi, spegni il telefono e assicurati che nessuno venga a disturbarti:

  • Porta l’attenzione al respiro, concentrati sull’aria che entra dalle narici e l’aria che esce e ripeti mentalmente: “ Adesso sto espirando e Adesso sto espirando.Non pensare a nulla, non divagare con la mente ma porta tutta la tua concentrazione al respiro.
  • Ora porta l’attenzione al tuo corpo, partendo dai piedi arriva fino la testa. Rimani per qualche secondo ad osservare i tuoi piedi, poi le gambe, il torace, la schiena, il volto… e senti la vitalità del tuo corpo.
  • Ora apri gli occhi e porta la tua attenzione al mondo esterno rimanendo sempre con la concentrazione sul respiro e sulle sensazioni interne. Quindi rimani con l’attenzione divisa in due parti; una all’interno di te e una parte all’esterno su ciò che ti circonda.

Attraverso questa sequenza in 3 passi

  • Respirazione
  • Osservazione
  • Presenza

Puoi liberarti dalle emozioni represse e “ripulire” il tuo inconscio eliminando tutti i ricordi ed i pregiudizi che stanno ostacolando la tua felicità.

Per ulteriori approfondimenti ti consiglio di andare subito a leggere la mia Guida al Rilassamento.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento qui sotto, rispondo personalmente a tutti i commenti.

Puoi anche farmi delle domande in privato cliccando qui sarò felice di risponderti.

“Chi ti vieta di essere felice in ogni momento?”

Buon Rilassamento,

Manolo.

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco